Text/HTML

La chiesa di Sant’Andrea



La chiesa sorge nelle immediate vicinanze dell’Antica Rocca, che con la sua imponente mole dominava il paese.
La facciata incompiuta e l’abside si scorgono da lontano.
L’architettura è neorinascimentale, con abside ampio dove si trova l’altare maggiore e unica navata, con colonne, pilastri e capitelli.
L’organo è sopra l’ingresso con cantoria decorata, dove si ammirano angeli cantori, concertisti, violinisti e angelo direttore d’orchestra. Fu costruito nel 1793 da Gaetano Callido.
A tutt’oggi questo strumento è il primo e l’unico esemplare esistente in Umbria di tale autore.
Sopra il coro in legno di noce, in una cornice di foglie, festoni e teste d’angelo si trova un bel quadro settecentesco raffigurante il martirio di Sant’Andrea.
Vi troviamo anche altri quadri laterali, quattro confessionali in noce e cinque grandi statue di gesso (Sant’Andrea, San Barnaba, San Rinaldo, San Rocco e Sant’Antonio Abate.
Il campanile della chiesa ha quattro campane.